sabato 6 dicembre 2014

Stagni romani in Inghilterra

Lo stagno romano trovato nel sud dell'Inghilterra
(Foto: Archaeology South-Est)
Un antico stagno romano, circondato da frammenti di ceramica, è stato riportato alla luce a Barnham, un villaggio nel sud dell'Inghilterra. I reperti sono tornati alla luce nelle ultime settimane e risalgono al 100 d.C.
Forse gli antichi abitanti del luogo utilizzavano questo stagno come fonte di irrigazione dei campi e di beveraggio per il bestiame. Gli archeologi stanno ancora analizzando il terreno per cercare di carpire la maggior parte delle informazioni possibili.
Gli archeologi sanno che in alcune località rurali era facile che si trovassero degli stagni artificiali, veri e propri fossati scavati nell'argilla naturale in corrispondenza di falde acquifere. Alcuni avevano essenzialmente la funzione di drenaggio delle acque sotterranee.
L'insediamento appena trovato, però, potrebbe essere precedente la conquista romana della Britannia del 43 d.C.. I frammenti di ceramica ritrovati sul luogo hanno dimostrato l'esistenza di una corrente commerciale piuttosto vivace. I ricercatori sospettano che alcuni pezzi fossero, in realtà, copie di originali "stranieri", mentre altri sembra provengano dalla Francia e sono pezzi destinati, quasi certamente, alle case di notabili e possidenti.
Tra i pezzi in ceramica è stato trovato anche un oggetto frammentario in bronzo, probabilmente un attrezzo utilizzato per la manicure. Diverse piastrelle di scarto, utilizzate per pavimentare gli edifici romani, sembrano suggerire che qui vi fosse un importante edificio romano, forse un bagno pubblico o la casa di un personaggio eminente.
Posta un commento

I misteri di Bryn Celli Ddu, Galles

Bryn Celli Ddu, la tomba neolitica sull'isola di Anglesey (Foto: Alamy Stock) Gli archeologi hanno scoperto, sull' isola di Ang...