mercoledì 18 febbraio 2015

L'ingegno dei Neanderthal

Lo strumento in osso di renna trovato in Francia
(Foto: Maurice Hardy)
Il Dottor Luc Doyon, dell'Università di Montreal, ed i suoi collaboratori hanno portato alla luce un raro strumento preistorico forgiato in osso dalle Grotte du Bison in Borgogna.
Si ritiene che lo strumento sia stato ricavato da un'osso di renna ad opera degli uomini di Neanderthal, 55000 anni fa. E' la prima volta che un oggetto del genere viene scoperto, questo ritrovamento dimostra che i Neanderthal erano in grado di comprendere le proprietà meccaniche dell'osso e sapevano come ricavarne strumenti, capacità che, finora, era stata riconosciuta solo alla specie Homo Sapiens.
Sull'osso ritrovato sono evidenti le prove di macellazione della carne e di fratturazione per ricavarne il midollo, mentre segni di limatura suggeriscono che l'osso in questione è stato affilato con strumenti di pietra estremamente taglienti. Scheggiature sullo smalto, infine, fanno pensar che l'osso sia stato utilizzato come raschietto.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...