venerdì 6 febbraio 2015

Scoperta in Siberia la sepoltura di una donna morta di parto

La sepoltura siberiana che testimonia la morte per
parto di una giovane donna e la presenza di due
gemelli nel suo grembo (Foto: Vladimir Bazaliiskii)
Gli archeologi pensano di aver fatto una straordinaria scoperta, in Siberia: la tomba di una giovane madre e dei suoi gemelli, tutti morti durante un difficile parto circa 7700 anni fa. La scoperta potrebbe essere la più antica evidenza della presenza di parti gemellari ed uno dei primi esempi di morte durante il parto.
La sepoltura fu scavata nel 1997 in un cimitero preistorico di Irkutsk, una città russa vicina alla punta meridionale del lago Baikal, il lago d'acqua dolce più antico e profondo del mondo. Il cimitero è stato chiamato Lokomotiv, perché è stato scoperto alla base di una collina scavata durante la costruzione della ferrovia Transiberiana nel 1897.
Il cimitero non è stato completamente scoperto, dal momento che una parte delle sepolture sono state occultate dal successivo sviluppo della città di Irkutsk. I 101 corpi finora trovati a Lokomotiv erano membri di una comunità di cacciatori-raccoglitori che vagavano nella regione tra gli 8000 e i 7000 anni fa. E' raro che una comunità di cacciatori-raccoglitori di passaggio seppellisse i suoi morti in cimiteri, eppure gli archeologi hanno documentato questa pratica in diverse altre località dell'Asia nordorientale.
L'archeologa Angela Lieverse, dell'Università di Saskatchewan, in Canada, studia queste comunità con il progetto Archeologia Baikal-Hokkaido. E' stata proprio la Dottoressa Lieverse, nel 2012, riesaminando alcune ossa trovate a Lokomotiv e depositate presso l'Università Statale di Irkutsk, a scoprire che si trattava dei resti di una giovane madre di circa 20-25 anni e dei suoi bambini mai nati.
Le ossa dei feti sono state tutte trovate nella zona pelvica della madre. Analizzando la posizione originale dei resti, la Dottoressa Lieverse ha ricostruito lo scenario di un parto traumatico. Uno dei due gemelli sembra essere stato in posizione podalica e stava, forse, per essere espulso mentre l'altro, posizionato con la testa verso il basso, era rimasto intrappolato nel grembo materno.
Quello che rende la scoperta eccezionale è il fatto che il caso di morte per parto e la presenza di due gemelli non sono facilmente riscontrabili nella documentazione archeologica. Ci sono stati alcuni casi di bambini della stessa età sepolti nella medesima tomba, ma è sempre stato difficile, se non impossibile, dire se questi fossero gemelli e non cugini. Anche la circostanza di una morte per parto è un evento raro per l'archeologia, considerando anche la fragilità delle ossa fetali, che hanno scarse probabilità di essere conservate come quelle di un adulto.
Posta un commento

Scavi in Israele identificano una città asmonea

Monete scoperte sul sito (Foto: Dipartimento della terra d'Israele, Herzog College) Monete , ceramiche e bagni rituali recentement...