sabato 9 maggio 2015

Sarà collocata al suo posto la copia della colonna dei serpenti di Delfi

La colonna in bronzo con tre serpenti avvinghiati posta
nel centro dell'ippodromo di Istanbul
(Foto: WikiCommons)
Il Consiglio centrale archeologico greco ha annunciato che sarà replicata e posta in opera, a Delfi, una copia dell'originaria colonna di bronzo dedicata qui dalle 31 città che avevano combattuto nella battaglia di Platea del 479 a.C. contro i Persiani. La colonna originale, in bronzo, si trova attualmente ad Istanbul.
L'imponente colonna, alta sei metri, raffigurava, in origine, tre serpenti avvinghiati tra di loro, con le teste che sostenevano un tripode d'oro ed una ciotola. Queste ultime sono state fuse dai Focesi per coprire le spese di guerra. I nomi delle 31 città vittoriose a Platea non sono, purtroppo, leggibili.
Nel IV secolo a.C. la colonna venne trasferita a Costantinopoli dall'imperatore Costantino e venne posta al centro dell'ippodromo, dove ancora è visibile. La copia è stata realizzata per mezzo di un calco in gesso conservato dal 1980 nel Museo di Delfi.
Posta un commento

Antiche incisioni nel deserto egiziano

Le iscrizioni trovate nei pressi del villaggio di El-Khawy, in Egitto (Foto: english.ahram.org.eg) Una missione archeologica dell' ...