mercoledì 1 luglio 2015

Antica impronta digitale trovata in Danimarca

L'impronta di 5500 anni fa ritrovata in un vaso in Danimarca (Foto: Line Marie Olesen/Museo Lolland-Falster)
In un fiordo ad est di Rodbyhavn, vicino a Lolland, in Danimarca, gli archeologi hanno rinvenuto i frammenti di un vaso di 5500 anni fa accompagnato da tre bicchieri. All'interno di uno di questi reperti è stata trovata un'impronta digitale.
Line Marie Olesen, una delle più importanti archeologhe del Museo di Lolland-Falster, ritiene che i bicchieri fossero stati utilizzati, in origine, per dei rituali. Il vaso doveva contenere cibo o liquido parte anch'esso del rituale il cui ricordo, però, si è perso nel tempo. Gli artigiani che hanno realizzato questi manufatti erano estremamente abili nelle decorazioni e l'impronta digitale deve essere stata accidentalmente lasciata sulla superficie interna del vaso dall'artigiano che l'ha realizzato.
Posta un commento

Torna alla luce un antico insediamento messapico

Gli scavi nel nuovo insediamento messapico di Nardò (Foto: quotidianodipuglia.it) Un insediamento fortificato di età messapica : è l...