domenica 23 agosto 2015

Scoperta una "rastrelliera di crani" a Città del Messico

Il deposito di teschi tzompantli scoperto a Città del Messico
(Foto:  ancient-origins.net)
Un deposito di trofei costituiti da teschi umani, un tempo appartenuti a vittime di sacrifici umani, è stato scoperto presso il complesso del Templo Mayor, a Tenochtitlan (odierna Città del Messico) dagli archeologi dell'Istituto Nazionale Messicano di Antropologia e Storia.
Questi "depositi" erano conosciuti dagli Aztechi come tzompantli e servivano per far "ammirare" le teste mozzate delle vittime sacrificali, esposte agli occhi di tutti su montanti verticali. I teschi sono stati sospesi orizzontalmente mediante l'utilizzo di pali di legno fissati da ai lati di ciascuna nicchia del deposito.
Secondo Eduardo Matos, la rastrelliera di crani era una dimostrazione di potenza nei confronti di amici e nemici, i quali dovevano restare certamente impressionati dalla mostra raccapricciante di teste umane mozzate, molte delle quali in fase di decomposizione. Questa sorta di scaffali erano spesso nei dipinti e nei testi scritti del periodo coloniale, ma questa scoperta è diversa, in quanto mostra che una parte della piattaforma su cui erano esposti i crani era a sua volta costituita da file di teschi fissati tra loro con la malta.
Parzialmente visibili sono, attualmente, 35 teschi ma gli archeologi parlano di molti altri disposti negli strati sottostanti che si accingono ad essere esplorati. Questo deposito inusuale è stato scoperto nel febbraio di quest'anno sul lato occidentale di quello che, un tempo, era il complesso del Templo Mayor. Il deposito era situato sotto il pavimento di una casa a tre piani di età coloniale, il che significa che gli archeologi hanno dovuto operare con molta attenzione, sospesi su una piattaforma di legno su pozzi di scavo posti al di sotto del pavimento.
Gli scavi in questo luogo sono stati iniziati nel lontano 1914 ed hanno immediatamente individuato la possibile presenza di un sito cerimoniale azteco, che sembrava collimare perfettamente con le descrizioni lasciate dagli Spagnoli. Il Templo Mayor era un importante tempio risalente al periodo postclassico della cultura Mesoamericana.
Posta un commento

Torna alla luce un antico insediamento messapico

Gli scavi nel nuovo insediamento messapico di Nardò (Foto: quotidianodipuglia.it) Un insediamento fortificato di età messapica : è l...