venerdì 23 ottobre 2015

Scoperto un tunnel hittita in Anatolia

Il tunnel del castello di Geval, in Anatolia (Foto: ancient-origins.net)
Gli scavi in corso nel castello di Geval, in Anatolia centrale, Turchia, hanno rivelato un tunnel segreto costruito dagli Hittiti circa 4000 anni fa. Finora sono stati indagati circa 150 metri di questo tunnel.
Il castello di Geval si trova sulla vetta della montagna Takkel, ad un'altitudine di 1700 metri, a soli 7 chilometri ad ovest di Konya, la settima città più popolosa della Turchia, in cui si alternarono la cultura hittita, ellenistica, romana, bizantina e selgiuchide. La posizione del castello è estremamente strategica, che spazia per 360 gradi sulla zona circostante.
Gli scavi archeologici del castello di Geval sono iniziati nel 2012 sotto la direzione del Comune, del Ministero della Cultura, della Direzione del Museo di Konya e dell'Università di Necmettin Erbakan. Sono stati recuperati molti reperti, tra cui pentole smaltate, ceramica, padelle ed alcuni oggetti in metallo. Lo scorso anno gli archeologi hanno riportato alla luce anche un tempio e numerose cisterne scavate nella roccia. Ora è emerso anche il tunnel segreto costruito dagli Hittiti ed utilizzato per tutta l'epoca selgiuchide (XI e XII secolo d.C.).
Gli archeologi pensano che il tunnel sia lungo 300 metri. E' collegato con una cisterna attraverso un passaggio segreto ed ha uno sbocco verso l'esterno del castello. 
Posta un commento

Torna alla luce un antico insediamento messapico

Gli scavi nel nuovo insediamento messapico di Nardò (Foto: quotidianodipuglia.it) Un insediamento fortificato di età messapica : è l...