domenica 11 ottobre 2015

Trovato l'anfiteatro di Anavarza

La strada lastricata di Anavarza (Foto: DHA)
Gli scavi nell'antica città di Anavarza, che significa "invincibile", nella provincia di Adana, in Turchia, hanno permesso il ritrovamento di una palestra per l'allenamento dei gladiatori. Anavarza è il più grande centro romano dell'Anatolia con i suoi bagni, le sue chiese, il suo arco di trionfo, gli acquedotti, le tombe rupestri, lo stadio, il mosaico e il teatro.
La città venne fondata dall'imperatore Augusto nel 19 a.C. su un precedente insediamento. La strada che attraversava la città era larga 34 metri e lunga 2.700 ed aveva colonne su entrambi i lati. La chiesa più antica di Anavarza fu costruita nel V secolo d.C. sulle fondamenta di un tempio romano e venne, probabilmente, dedicata a Dioscoride, considerato il padre della farmacopea, nato probabilmente in città, abile nella preparazione di rimedi farmaceutici utilizzando le piante che coltivava personalmente.
Gli archeologi pensano che Anavarza avesse anche scuole molto simili a delle università, dove poterono studiare filosofi e medici. Gli scavi nell'antica città coprono una superficie di 40.000 metri quadrati. Quello che un tempo era uno stadio presenta alte colonne di granito. I ricercatori stanno scavando l'anfiteatro dove hanno già rinvenuto le stanze destinate ai gladiatori e quelle in cui erano rinchiusi gli animali selvatici. 
Posta un commento

Sicilia, scoperto un tempio di Apollo

Gli scavi nella città greco-romana di Alesa (Foto: Unime.it) Un tempio , attribuito da più fonti ad Apollo , è stato riportato alla luc...