sabato 11 giugno 2016

Eccezionale sepoltura trovata in Bulgaria

Sepolture della famiglia aristocratica bulgara Shishman nelle fondamenta
della chiesa di San Giorgio (Foto: National Museum of History)
Gli archeologi hanno scoperto, in Bulgaria, la sepoltura di una principessa all'interno delle fondazioni di una chiesa. La sepoltura appartiene ad una donna della dinastia Shishman che governò la Bulgaria tra il 1185 e il 1396 ed è stata trovata nella chiesa dedicata a S. Giorgio.
Si pensa che la chiesa di S. Giorgio sia quanto rimane di un monastero medioevale. Al suo interno sono stati trovati affreschi dell'epoca. Sul sito dove si trova la chiesa sono state trovate delle monete bizantine di V-VI secolo d.C. ed una colonna in marmo, che hanno fatto pensare agli studiosi che la chiesa risalga, in realtà, ai primi secoli del cristianesimo. La scoperta è stata fatta dal Professor Filip Petrunov, del Museo Nazionale di Storia di Sofia, che guida gli archeologi che operano sul sito.
La sepoltura della principessa bulgara è stata trovata letteralmente inserita nelle fondamenta in pietra della chiesa. All'interno gli archeologi hanno trovato un anello con il monogramma della dinastia Shishman ma, soprattutto, hanno trovato le prove che nel medioevo la chiesa di San Giorgio si  trovava su un'isola nel mezzo di un lago che si prosciugò del tutto nel XIV secolo.
Anello con il monogramma della dinastia Shishman trovato nella sepoltura
della principessa bulgara (Foto: National Museum of History)
La vecchia chiesa di pietra non è lontana dalla fortezza di Bozhenishki Urvich, vicino la città di Bozhenitsa. L'altra fortezza di Urvich, vicino Sofia, venne utilizzata dallo zar Ivan Shishman (1371-1395), che fu l'ultimo del secondo impero bulgaro. Il portavoce del Museo Nazionale di Storia della Bulgaria ha affermato che la chiesa di San Giorgio era un tempio-mausoleo per la locale aristocrazia bulgara nel XIV secolo. Quella della principessa è soltanto una delle cinque sepolture trovate dagli archeologi.
Gli archeologi sono più che certi che si trattasse di una principessa della famiglia Shishman, che salì al potere con Ivan Alexander. La donna venne sepolta con in testa un panno con ricami d'oro. I ricercatori stanno cercando di salvaguardare il tessuto. Per seppellire la principessa Shishman sono state rimosse le pietre dalle fondamenta della chiesa. Si pensa che questa sepoltura facesse parte di un'usanza simbolica. Ora gli archeologi stanno lavorando per scoprire l'identità della donna.

Fonte: archaeologyinbulgaria.com
Posta un commento

Torna alla luce un antico insediamento messapico

Gli scavi nel nuovo insediamento messapico di Nardò (Foto: quotidianodipuglia.it) Un insediamento fortificato di età messapica : è l...