giovedì 22 settembre 2016

Arizona, scoperti i resti di una giovane donna nobile ma malata

Le rovine del villaggio Hohokam sulla cima della Mesa Indiana ed i  raggi X
che mostrano un individuo con la scoliosi.
La sepoltura di una giovane donna disabile, affetta da scoliosi, rachitismo e tubercolosi è stata portata alla luce a Tempe, in Arizona. La giovane donna è stata sepolta con cura insieme a preziosi corredi funerari, separata da altre quasi 200 sepolture.
I resti trovati sono quelli di una donna di circa 20 anni, una delle 172 sepolture ad inumazione o cremazione scoperte in un cimitero della comunità di Hohokam, nel deserto di Sonoran. Questa sepoltura, conosciuta come la n. 167, ha attirato l'attenzione dei ricercatori poiché lo scheletro femminile che vi giaceva appariva gravemente sfigurato. Gli specialisti hanno concluso che la giovane soffriva, in vita, di malattie sia congenite che contratte in seguito. La cosa più sorprendente è che la tomba della donna era riccamente adornata, la più bella di tutte le sepolture, e conteneva molti oggetti in ceramica a dimostrazione della cura e della considerazione che la comunità aveva nei suoi confronti.
Durante gli scavi nella necropoli i ricercatori si sono imbattuti anche in un grande villaggio degli Hohokam, risalente ad un periodo compreso tra il 700 e il 1400. Il sito è stato documentato per la prima volta nel 1940 ed oggi è conosciuto come La Plaza. La sua storia, purtroppo, è andata persa per sempre, anche se le nuove sepolture individuate gettano una nuova luce su questa misteriosa popolazione.
La donna sepolta nella tomba n. 167 soffrire, oltre ad altre patologie, di un'infezione che ha minato gravemente sia la spina dorsale che le ossa delle gambe. I problemi di scoliosi, secondo gli antropologi, potevano essere causati da deficit di vitamina D, dovuta a mancanza di sole, il che suggerisce che la donna abbia trascorso la maggior parte della sua vita al chiuso. Altre lesioni individuate sullo scheletro sono tratti distintivi di una grave tubercolosi, un'infezione polmonare che, nei casi più gravi, si diffonde a tutto il tessuto osseo. Questa patologia non le permetteva, molto probabilmente, di camminare. Gli studiosi ritengono che molto verosimilmente la donna sia nata con questa malattia. I denti della donna hanno permesso di scoprire informazioni sulla sua dieta. La maggior parte del popolo Hohokam aveva una dieta che causava loro molti problemi con i denti, ma la donna della sepoltura n. 167 aveva denti perfetti, il che suggerisce che non ha mangiato gli stessi cibi del resto della comunità perché, forse, apparteneva ad un ceto elevato.
Posta un commento

La straordinaria villa romana di Positano

Uno degli affreschi della villa romana di Positano (Foto: Beacon) Positano , per la sua bellezza e la sua posizione geografica, divenne...