lunedì 21 novembre 2016

Monete francesi trovate in Siberia

Le monete ritrovate in Siberia (Foto: Natalia Ryabogina, Yamal-Region)
Una sorta di gettoni di 300 anni fa, utilizzati al posto delle monete, sono stati rinvenuti, unitamente a diversi manufatti, nel nord della Siberia, nella regione autonoma di Yamalo-Nenets, vicino al fiume Taz. Questi "gettoni" recano l'immagine di Luigi XIV.
L'antropologa Olga Poshehonova ha affermato che il team russo-tedesco ha trovato sette gettoni con l'effige del re francese, oltre ad altri reperti del XII secolo, quali coltelli di ferro con manici decorati in smalto e figurine di leoni di origine incerta. Tra gli antichi reperti figurano anche dei gioielli creati in Siberia e negli Urali, quali degli orecchini con ciondoli.
Tra le ipotesi relative alle monete francesi, c'è quella che vuole che il governo zarista abbia comprato dei metalli non più utilizzati nei paesi europei e tra questi vi erano le monete francesi coniati tra il 1643 e il 1715.
Gli antenati del popolo selkupica risalgono al III secolo a.C. e sono il punto d'origine delle tribù della regione degli Urali orientali e della Siberia occidentale. Oggi si pensa che ci siano ancora 4.300 componenti di quest'antica cultura che vivono nei pressi del bacino del fiume Ob e dei suoi affluenti, in particolare il Vasyugan, nella regione di Tomsk.
Posta un commento

Continuano le scoperte ad Aquileia

Gli scavi di via delle Vigne Vecchie ad Aquileia (Foto: messaggeroveneto.it) In via delle Vigne Vecchie , ad Aquileia , lo scavo archeo...