sabato 10 giugno 2017

Città del Messico, scoperto un tempio azteco rotondo

Il muro del tempio appena scoperto, dedicato al dio azteco del sole
Ehecatl (Foto: Henry Romero/Reuters)
Nel centro di Città del Messico sono stati scoperti i resti di un importante tempio azteco per il cerimoniale del gioco della palla. Questa scoperta getta nuova luce sugli spazi sacri della metropoli che gli Spagnoli conquistarono cinque secoli fa. La scoperta è stata fatta dietro la Cattedrale coloniale di Città del Messico, nei pressi di Plaza Zocalo.
Gli scavi hanno rivelato una sezione di quello che doveva essere una massicciata di forma circolare pertinente il tempio del dio del vento azteco, Ehecatl, con una porzione più piccola dedicata al gioco della palla. Questa scoperta conferma i primi racconti dei cronisti spagnoli. Gli archeologi hanno potuto documentare anche la macabra offerta di 32 vertebre umane scoperta appena fuori il luogo in cui si trovava il tempio. Si trattava, sicuramente, di un'offerta connessa al gioco della palla. Le vertebre e la parte ossea del collo provenivano da vittime sacrificali, alcune delle quali venivano decapitate.
Sulle pareti del tempio è rimasto parte dello stucco bianco originale che le ricopriva. L'edificio fu costruito durante il regno dell'imperatore azteco Ahuizotli (1486-1502), predecessore di Moctezuma. Il tempio doveva sicuramente distinguersi dalle altre costruzioni per la sua forma rotonda, anziché quadrata. La parte superiore dell'edificio, secondo uno studio dei ricercatori, doveva avere la forma di un serpente arrotolato

Fonte:in.reuters.com
Posta un commento

Egitto, trovate statue di Sekhmet

Il deposito in cui sono stati rinvenuti i frammenti delle statue di Sekhmet (Foto: english.ahram.org.eg) Un gruppo di 27 frammenti pert...