domenica 12 novembre 2017

Il mitreo di Londra si mostra ai visitatori

Il mitreo di Londra, restituito all'ammirazione dei visitatori
(Foto: James Newton)
Un mitreo di epoca romana, restaurato a Londra, sta per riaprire al pubblico. I visitatori potranno scendere, grazie a ripide scale di pietra nera, nella nuova sede europea di Bloomberg, a sette metri sotto il piano di calpestio, là dove un tempo scorreva un fiume e dove, nel 240 d.C., i Romani costruirono un tempio destinato al culto del dio Mitra.
Mitra era una divinità orientale, adorata soprattutto dai soldati. La ricostruzione del tempio mitraico trovato a Londra include anche  l'utilizzo di effetti sonori quali i rumori di passi e le voci di canti in latino. Gli archeologi sanno, però, che nessun toro venne sacrificato in questo spazio sacro.
Il tempio è stato scoperto nel 1954, a pochi anni dalla fine della seconda guerra mondiale. Chi lo ha visitato all'epoca ne ha ricavato una sensazione piuttosto deludente. Il sito è stato identificato come mitreo dopo la scoperta della testa del giovane dio. L'entusiasmo per la scoperta e l'intervento dell'allora primo ministro Winston Churchill costrinse la società Legal & General ad abbandonare l'idea di demolire tutto per far posto ad un nuovo edificio destinato a sede di uffici.
La scoperta del tempio di Mitra a Londra nel 1954
(Foto: Robert Hitchman/MOLA)
Nel 1962 le pareti del mitreo sono state parzialmente ricostruite sul terreno originario. Nuovi corsi in pietra hanno riempito i tratti andati perduti e il materiale che, nel corso dei decenni, è andato disperso. La testa di Mitra ed altri preziosi elementi decorativi sono ora custoditi nel Museo di Londra, mentre le panche di legno originali, destinate ad accogliere gli adepti del culto e considerate una rarità archeologica, sono state, purtroppo, gettate via.
La sede centrale europea di Bloomberg sorge su uno dei siti archeologici più ricchi di Londra. Molto, però, è andato distrutto durante gli scavi per le fondamenta di nuovi edifici. Là dove la stratigrafia è stata conservata sono emersi diversi reperti quali centinaia di tavolette in legno che sono la testimonianza della più antica documentazione trovata in Gran Bretagna a far tempo dall'invasione dell'isola da parte dei Romani.
Il mitreo restituito alle visite del pubblico incorpora anche una galleria d'arte al piano terra. Un'enorme teca di vetro permette di ammirare più di 600 dei 14.000 oggetti rinvenuti nel sito, tra i quali una porta di legno, un sandalo, un minuscolo elmo scolpito nell'ambra e una tavoletta di legno che riporta la più antica registrazione di un'operazione finanziaria della Gran Bretagna.
L'ingresso al mitreo londinese è gratuito, anche se è consigliato prenotare per tempo.

Fonte:
theguardian.com
Posta un commento

Grecia, ritrovamenti nel santuario euboico di Artemide

Grecia, la statuetta di Artemide trovata negli scavi del santuario euboico (Foto: greece.greekreporter.com) Gli archeologi hanno fatto ...