venerdì 2 febbraio 2018

Saqqara, scoperte tre sepolture scavate nella roccia

Parte di un sarcofago ligneo scoperto a Saqqara
(Foto: english.ahram.org.eg)
Tre tombe scavate nella roccia, ricolme di oggetti di corredo tra i quali vasi in ceramica, sono state scoperte nella necropoli di Abusir, nei pressi de Il Cairo. La scoperta è stata fatta a seguito della segnalazione, alle autorità, di scavi clandestini nella zona.
Mustafa Waziri, Segretario Generale del Supermo Consiglio delle Antichità, ha dichiarato che il Ministero delle Antichità ha formato un comitato archeologico guidato da Sabri Farag, direttore generale della necropoli di Saqqara, al fine di condurre urgenti scavi nel sito. Gli scavi fatti finora hanno rivelato le sepolture anzidette, contenenti corredi funebri ed anche quattro sarcofagi in legno purtroppo in cattive condizioni di conservazione. I cartigli presenti sui sarcofagi recano il nome del faraone Tolomeo IV (244-204 a.C.), anche se il resto dei testi non sono decifrabili. Le bare contenevano quattro mummie, presumibilmente di uccelli, insieme a tre involucri di lino a forma rotonda che ospitavano lo stomaco delle mummie. Sono stati trovati anche 38 vasi in faience.

Fonte:
english.ahram.org.eg
Posta un commento

Basilicata, le antiche olive bianche

La leucocarpa o oliva bianca (Foto: improntaunika.it) Il ritrovamento per la prima volta in Basilicata di due piante di Leucocarpa , un...