sabato 6 ottobre 2018

Giordania, scoperte statue a Jerash

Giordania, alcune delle statue rinvenute a Jerash
(Foto: Mohammad Ben Hussein)
Un team archeologico internazionale, guidato da esperti francesi, ha scoperto delle rare ed inestimabili sculture romane nel nord della città di Jerash, in Giordania. La scoperta avviene a distanza di tre anni dall'inizio della missione archeologica che sembra promettere ulteriori interessanti scoperte.
Tra le statue rinvenute ce n'è una raffigurante la dea greca dell'amore, Afrodite. Il direttore del Dipartimento delle Antichità di Jerash, Ziyad Ghuneimat, ha detto all'Ansa che si tratta delle prima scoperta di una statua di Afrodite in Giordania.
In totale sono state rinvenute 14 grandi sculture, alcune delle quali intatte, mentre altre sono mancanti della testa. Gli archeologi stanno attualmente indagando il sito della scoperta per capire se c'è altro da riportare alla luce. Tra le statue vi anche quella di Zeus, una divinità popolare a Jerash, che andrà ad aggiungersi alle sculture del tempio a lui dedicato nella città giordana. Il Professor Thomas Weber-Karyotakis ha affermato che sculture simili a quelle rinvenute a Jerash si trovano solo in Grecia e a Roma.
La missione archeologia dovrebbe continuare a scavare fino alla fine dell'anno, con la speranza di riportare alla luce altre statue che andrebbero a completare, qualora si rinvenissero, le nove Muse, figlie di Zeus. Finora sono state scoperte sette statue raffiguranti le Muse a Jerash.

Foto:
ansamed.info

Nessun commento:

Tracce di monete bizantine sulla Sindone

Le microparticelle aspirate dalla Sindone di Torino, composte da una lega di oro e di argento con residui di rame (elettro bizantino) (Fot...