domenica 28 ottobre 2018

Ungheria, il tesoro del Danubio

Ungheria, parte del tesoro ritrovato nel letto asciutto del Danubio
(Foto: Ferenic Isza/AFP)
Un tesoro di circa 2.000 monete d'oro e d'argento è stato trovato in Ungheria, nel letto asciutto del fiume Danubio, nei pressi della cittadina di Erd, a sud di Budapest. Il ritrovamento è avvenuto grazie ad un livello eccezionalmente basso dell'acqua del fiume. Oltre alle monete sono state trovate armi, palle di cannone e spade.
Gli archeologi stanno lavorando alacremente, con l'ausilio di mezzi subacquei e droni, per estrarre dal letto del fiume quanto è possibile prima che il livello dell'acqua torni ad innalzarsi, come è previsto succeda nel corso di questa settimana. Come altri fiumi europei, il Danubio presenta zone dove l'acqua raggiunge livelli minimi in seguito a lunghi periodi di siccità.
Il tesoro appena scoperto comprende ducati e penny e si trovava nel relitto di un'imbarcazione commerciale la cui origine non è ancora nota. Le monete sono al 90% estere e databili ad un periodo compreso tra il 1630 ed il 1743. Sono state coniate nei Paesi Bassi, in Francia, a Zurigo e persino nello stato del Vaticano.

Fonte:
AFP

Nessun commento:

Tracce di monete bizantine sulla Sindone

Le microparticelle aspirate dalla Sindone di Torino, composte da una lega di oro e di argento con residui di rame (elettro bizantino) (Fot...