sabato 29 dicembre 2018

Pompei, un teatro prima del teatro

Pompei, antefissa trovata negli scavi accanto al Teatro Grande
(Foto: ansa.it)
Un teatro a Pompei già nel IV secolo a.C.. E' una delle ipotesi che arrivano dai nuovi scavi in corso nel sito archeologico, che hanno rivelato la presenza alle spalle del teatro ancor oggi esistente (costruito nel II secolo a.C. e quindi per questo già molto antico) di una sorta di cavea naturale. "Sono novità emerse in un sopralluogo e che andranno verificate e studiate", precisa il direttore del Parco Archeologico Osanna, intervenendo alla presentazione della rassegna "Pompeii Theatrum Mundi" che si terrà nel sito archeologico dal 20 giugno al 13 luglio 2019.
Alle spalle dell'attuale Teatro Grande, spiega Osanna, i geologi "indicavano la presenza di un antico cratere. Scavando è emersa la presenza di un vallone naturale che ha la forma di una sorta di cavea e che nel II secolo a.C., quando a Pompei si fece una campagna di ristrutturazione della città e contestualmente si eresse l'attuale teatro, fu poi riempito con materiali 'sacri' provenienti dal vicino tempio di Atena, creando così il piazzale che ancora oggi è visibile".
Tra i primi frutti dello scavo, anticipa all'Ansa il direttore, una serie di frammenti e sculture sacre, tra cui due antefisse che "forse provengono dal primitivo tempio di Atena poi ricostruito probabilmente proprio nel II secolo a.C.".
I lavori sono ancora in corso e ci vorrà del tempo per approfondire, studiare e rendere pubblico quanto si va mano a mano scoprendo.

Fonte:
ansa.it

Nessun commento:

Tracce di monete bizantine sulla Sindone

Le microparticelle aspirate dalla Sindone di Torino, composte da una lega di oro e di argento con residui di rame (elettro bizantino) (Fot...