domenica 7 aprile 2019

Perugia, scoperte a Porta Eburnea

Perugia, le lettere appena scoperte (Foto: umbriajournal.com)
Perugia, due grandi lettere, I ed A, una accanto all'altra, sono venute alla luce durante i lavori di ristrutturazione in una abitazione di Porta Eburnea. La scoperta, avvenuta qualche giorno fa, è stata resa nota dall'architetto Michele Bilancia nel corso di un convegno.
In pratica le due lettere, grandi quanto quelle che si leggono sulle altre porte di Perugia etrusca, sono scolpite (e colorate) su un concio e aggiungono un tassello alla frase "Colonia Vibia Augusta Perusia". Apparterrebbero o alla prima o all'ultima parola. Questa scoperta, ha dichiarato Michele Bilancia, "dice che le porte monumentali etrusco-romane della nostra città sono almeno quattro: Porta Marzia, Porta Etrusca, Porta Eburnea e Porta dei Gigli. E questo lo si può affermare anche alla luce delle misurazioni della larghezza di ciascuna di queste porte, che è esattamente di 15 piedi italici o attici, corrispondenti a 4 metri e 44 centimetri".
L'architetto ha aggiunto che alle quattro porte citate, tutte monumentali, vanno aggiunte Porta Cornea, Porta Trasimena, Porta San Savino o del Soccorso e Porta del Sole, citata da diverse fonti storiche. Sant'Ercolaneo, martirizzato durante la guerra gotica (535-553 d.C.), venne ucciso, dopo l'irruzione alla fin dell'assedio dell'esercito di Totila nel 548 d.C., nelle vicinanze di Porta Cornea, proprio nel punto, divenuto sacro per i perugini, in cui venne poi edificata la chiesa-torre ottagonale alla quale venne dato il nome del martire.

Fonte:
umbriajournal.com

Nessun commento:

Tracce di monete bizantine sulla Sindone

Le microparticelle aspirate dalla Sindone di Torino, composte da una lega di oro e di argento con residui di rame (elettro bizantino) (Fot...