domenica 4 agosto 2019

Gran Bretagna, identificato un frammento di vetro romano

Gran Bretagna, il frammento della bottiglia a forma di pesce
(Foto: National Trust/Rod Kirkpatrick/F Stop Press)
Ci sono voluti due anni ed esperti da tutto il mondo per identificare il frammento di vetro di una bottiglia romana piuttosto raro, scoperto a migliaia di chilometri di distanza da dove era stato forgiato.
La scoperta di questo frammento presso una villa romana nel Gloucestershire ha stupito gli archeologi. Si tratta di un frammento di 1800 anni fa. Nulla di simile è stato scoperto in Gran Bretagna. L'oggetto sarebbe stato fatto in una zona intorno al Mar Nero nell'odierna Ucraina e sarebbe parte di un contenitore di profumo. Questo getta nuova luce sulla ricchezza delle persone che abitavano a Chedworth, dove sorgeva l'antica villa romana, considerata una delle più grandi dell'intera Gran Bretagna.
Il frammento di vetro è stato rinvenuto nell'estate del 2017, ma ci sono voluti due anni per identificare a quale tipo di contenitore appartenesse. Il frammento è stato inviato ad uno dei massimi esperti di vetri romani, la Professoressa Jennifer Price, che ha interpellato i massimi esperti mondiali. Le conclusioni alle quali sono pervenuti gli esperti sono che il frammento appartiene ad una bottiglia di forma ovale con un collo sottile. Questa bottiglia è stata identificata con un reperto in vetro a forma di pesce conservata nel Corning Museum of Glass di New York.
Il solo esempio di una bottiglia in vetro a forma di pesce proviene da una sepoltura del II secolo d.C. del Chersoneso, in Crimea.

Fonte:
theguardian.com

Nessun commento:

Tracce di monete bizantine sulla Sindone

Le microparticelle aspirate dalla Sindone di Torino, composte da una lega di oro e di argento con residui di rame (elettro bizantino) (Fot...