giovedì 15 agosto 2019

Grecia, un'iscrizione è il collegamento tra due santuari dedicati ad Artemide

Grecia, l'iscrizione dedicatoria ad Artemide di Amarynthos
(Foto: thenationalherald.com)
A Paleochoria, a due chilometri dalla città moderna che porta lo stesso nome, è stata trovata un'iscrizione parzialmente conservata che reca il nome di Artemide e che collega Paleochoria all'antica città di Amarynthos.
L'iscrizione è frammentaria e recita "...di Artemis in Amarynthos", ed è stata riutilizzata in una fontana di epoca romana, a conferma che le fondamenta dell'edificio cultuale di Paleochoria erano collegate con il santuario della dea Artemide, divinità il cui nome, reso come a-ma-ru-a, è stato rinvenuto inscritto sulle tavolette in lineare B trovate nel palazzo miceneo di Tebe.
La scoperta è stata fatta durante gli scavi condotti dalla Scuola Svizzera di Archeologia in collaborazione con l'Eforato dell'Eubea. Questi scavi, che hanno come progetto l'individuazione del santuario di Artemide, sono iniziati nel 2006. Quest'anno l'attenzione degli archeologi si è incentrata sulla zona di Paleochoria, dopo che una casa moderna è stata rasa al suo nel 2018 poiché i ricercatori dell'Università di Salonicco, a seguito di un rilevamento geologico, hanno scavato resti di antichi edifici accanto ad essa.

Fonte:
thenationalherald.com

Nessun commento:

Tracce di monete bizantine sulla Sindone

Le microparticelle aspirate dalla Sindone di Torino, composte da una lega di oro e di argento con residui di rame (elettro bizantino) (Fot...