giovedì 18 ottobre 2012

Il papiro della discordia

Il papiro con il cosiddetto Vangelo della moglie di Gesù
Certamente il frammento di papiro che fa cenno alla "moglie di Gesù" è la star di questa fine 2012. Si tratta di un frammento piuttosto controverso, che molti studiosi ritengono essere un falso. Qualora così fosse, rimane il fatto che si tratta di uno straordinario racconto, stilato da un dilettante che deve conoscere sufficientemente bene le lingue parlate all'epoca del Cristo, tanto bene da ingannare persino i più quotati esperti mondiali.
Uno degli argomenti più convincenti a supporto della falsità del frammento di papiro è stato portato da Andrew Bernhard, laureato all'Università di Oxford, che ha segnalato pubblicamente le somiglianze tra il Vangelo della moglie di Gesù e il Vangelo copto di Tommaso. Sono somiglianze che comprendono errori grammaticali ed interruzioni di linea che si trovano, identiche, nel Vangelo di Tommaso.
Queste anomalie grammaticali suggeriscono che l'autore del Vangelo della moglie di Gesù, secondo Bernhard, sia qualcuno che non ha molta dimestichezza con il copto, l'antica lingua dei primi cristiani che vivevano in Egitto. Le interruzioni di linea, invece, sembrano suggerire che il Vangelo sia una sorta di patchwork, ottenuto da singole parole e frasi pescate nel Vangelo di Tommaso. La prova definitiva che il Vangelo della moglie di Gesù è un falso, però, deve venire dall'analisi chimica dell'inchiostro e del papiro. Gli studiosi temono che il contraffattore sia una persona che possa essersi servita di traduzioni on-line del Vangelo di Tommaso.
Aspettiamo, dunque, ulteriori testi per la conferma o la smentita dell'autenticità di questo straordinario documento.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...