giovedì 29 novembre 2012

Ritrovata una necropoli in Bulgaria

Una delle sepolture ritrovate nel nord della Bulgaria
Durante gli scavi archeologici che sono in corso nei pressi del villaggio di Marten, nel nord della Bulgaria, è stata scoperta una necropoli comprendente circa 100 tombe. Autore della scoperta l'archeologo Deyan Dragoev, del Museo Archeologico della città di Ruse, sul Danubio. La necropoli si trova su quello che, in futuro, sarà il percorso del gasdotto tra la Bulgaria e la Romania.
Le tombe appena scoperte risalgono all'epoca dei Traci. Le più antiche risalgono al V-IV secolo a.C.. Tra queste vi è la tomba di un soldato decapitato, la cui testa è stata posta sulle sue ginocchia. Gli altri defunti sono stati deposti con gioielli d'oro e d'argento e, talvolta, con i loro cani. Alcuni scheletri hanno il teschio deformato, tipico segno dell'appartenenza ad una classe elevata. Ai bambini nobili veniva stretta la testa con delle fasce al fine di modificare la forma del cranio.
I resti sono stati deposti in bare di legno ed accanto sono stati ritrovati resti di ceramica ed anche vetro di epoca romana.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...