martedì 4 dicembre 2012

I leoni di Soknopaios

Le statue di leoni ritrovate dalla missione
archeologica italiana
La missione archeologica italiana dell'Università del Salento ha ritrovato un paio di gigantesche statue di leoni assisi all'entrata del tempio di Soknopaios, nella città tolemaica di Dimeh al-Siba, nel Fayoum.
Dimeh al-Siba significa "isola del dio coccodrillo" e si trova ad undici chilometri a nord del lago di Qarun. Fu fondata da Tolomeo II sul luogo dove, un tempo, sorgeva una comunità neolitica. La città tolemaica comprende delle case residenziali ed un grande tempio dedicato a Soknopaios (in egiziano antico Sobek-en-Pai, che vuol dire "coccodrillo"), oltre ad un forno e ad un mercato.
Durante i lavori archeologici, diretti dall'archeologo Mario Capasso, la superficie della sabbia ha fatto emergere le due statue di leoni, finemente intagliate nel calcare ed utilizzate, con tutta probabilità, per decorare il cancello d'ingresso del tempio. Le statue sono in ottimo stato di conservazione e si trovano, attualmente, al magazzino del Fayom per essere restaurate.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...