venerdì 26 luglio 2013

I mosaici della splendida Kaulonia

Particolare di uno dei delfini appena scoperti
Gli archeologi che stanno lavorando a Monasterace Marina, l'antica Kaulonia, hanno ritrovato il più grande ed articolato mosaico ellenico della Magna Grecia.
Lo scavo era iniziato nel 1998 e lo scorso hanno aveva portato alla scoperta del mosaico di un drago, un rosone e sei riquadri con motivi floreali. Ai lavori partecipano studenti delle Università italiane e dell'ateneo di Bahìa Blanca, in Argentina, sotto la direzione scientifica di Maria Teresa Iannelli della Soprintendenza per i Beni archeologici della Calabria.
Da poco sono stati ripuliti nuovi riquadri che compongono la pavimentazione a mosaico della sala termale della cosiddetta Casa Matta. Sono riemerse, quindi, figure di delfini ed un altro drago. L'ambiente è stato, pertanto, chiamato "sala dei draghi e dei delfini" e la sua scoperta conferma che ci si trova alla presenza di uno dei più grandi mosaici ellenistici della Magna Grecia, con ben 30 metri quadrati di superficie ed una datazione che va dalla fine del IV agli inizi del III secolo a.C..
Gli archeologi si augurano di ritrovare altri pannelli di delfini e draghi.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...