giovedì 4 luglio 2013

I mosaici di Amaseia

Particolare di uno dei mosaici di Amasya
(Foto: AA/Hurriyet)
Gli scavi archeologici ad Amasya (in greco Amaseia), sulla costa turca del Mar Nero, hanno portato alla scoperta di mosaici risalenti all'età romana. Uno dei mosaici ritrovati rappresenta un diamante che si pensa essere il significato di Amaseia.
I mosaici più antichi sono disposti a nord e sud del piano di calpestio mentre la parte sud è fatta a ferro i cavallo. Il mosaico copre, in totale, un'area di 20 metri quadrati e dimostra un'alta qualità esecutiva. I pezzi di pietra sono stati tagliati in forma rettangolare e prismatica.
I mosaici ritrovati sono stati inviati al Museo di Amasya. I ricercatori hanno notato molti punti di contatto tra i mosaici di Amasya e quelli di Zeugma.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...