giovedì 4 luglio 2013

Un soldato greco di 2500 anni fa

Gli scienziati esaminano l'osso umano di 2500 anni fa
(Foto: North Health System Shore)
La Dottoressa Helise Coopersmith, radiologo muscolo-scheletrico, ha analizzato ai raggi X un osso ed un pezzo di freccia antichi di 2500 anni.
L'osso è stato scoperto nel nord della Grecia, si tratta di una sezione dell'ulna, posta all'interno dell'avambraccio. Dalle ossa dell'ulna emergeva un oggetto color turchese: si trattava di una punta di freccia in bronzo, mai rimossa dai chirurghi da campo dell'epoca, a causa di un componente spinato della punta che si era ancorato nell'osso e che, se rimosso, avrebbe provocato danni ai tessuti molli superficiali.
Con i resti dell'ulna, sono stati ritrovati e riassemblati i resti di un cranio che apparteneva ad un soldato la cui età era compresa tra i 58 ed i 62 anni.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...