giovedì 8 agosto 2013

La signora di San José de Bruno

La maschera di rame trovata accanto alla defunta a San José de Moro
(Foto: Luis Jaime Castillo Butters)
Circa 1200 anni fa, una donna della tribù Moche fu sepolta con una grandiosa cerimonia. Gli archeologi, ora, ne hanno scoperta la tomba ed hanno trovato le prove dello status sociale eccezionale della defunta e del potere che, in vita, aveva esercitato. La scoperta è stata effettuata nel sito di San José de Moro, nel nord del Perù.
Questa donna visse nel 750 d.C., era molto venerata e venne sepolta a circa sei metri di profondità. Le pareti di terra della sepoltura erano dipinte di rosso e le nicchie che vi erano state scavate ospitavano offerte in vasi di ceramica. Con la defunta sono state sepolte due donne, probabilmente si tratta di due sacrifici umani, e ben cinque fanciulli.
Lo scheletro della donna riposava su una piattaforma bassa ed era ornato con una collana di perline di pietre locali. Accanto al corpo era stato deposto un alto calice d'argento che, nell'arte Moche, accompagna le scene di sacrifici umani e il consumo di sangue. Questi oggetti sono stati ritrovati, prima, solo nelle sepolture di potenti sacerdotesse-guerriere.
La sepoltura femminile di San José de Moro
(Foto: Luis Jaime Castillo Butters)
Anche l'elaborata decorazione del sarcofago costituisce un indizio dello status sociale della donna sepolta. Il sarcofago è stato fatto in legno o canna che, con il tempo, si è deteriorato. Placche di rame disegnavano, un tempo, i motivi tipici della cultura Moche. Accanto alla testa della defunta è stata deposta una maschera funeraria in rame ed ai suoi piedi due sandali in rame.
Gli scavi a San José de Moro sono iniziati nel 1991. Le prove che, in questi anni, sono state raccolte hanno convinto gli archeologi che il sito è stato un importante centro cerimoniale, meta di pellegrinaggi, tra il 600 e l'850 d.C. e che le sacerdotesse-regine hanno giocato un ruolo importantissimo nella politica e della religione di questa cultura. Non era infrequente, tra i Moche, che una donna rivestisse un'alta carica religiosa. Una mummia femminile ricoperta di tatuaggi è stata scoperta nel sito di El Brujo nel 2005, sepolta con i tradizionali simboli del potere: enormi mazze da guerra cerimoniali e anelli nasali.
Posta un commento

Scavi in Israele identificano una città asmonea

Monete scoperte sul sito (Foto: Dipartimento della terra d'Israele, Herzog College) Monete , ceramiche e bagni rituali recentement...