venerdì 13 settembre 2013

L'ultima fortezza romana d'Oriente

Alcuni dei reperti ritrovati a Siirt, in Turchia
I resti di una fortezza romana del IV secolo d.C. sono stati scoperti nella provincia sudorientale della Turchia vicino alla valle di Botan. Si tratta dell'ultima fortezza dell'impero romano in Oriente.
Con i resti della fortezza sono stati trovati manufatti in bronzo, pentole, padelle, perle, metalli, spille e oggetti artistici in argento. Le miniere di rame di Siirt, così si chiama la località in cui sono stati fatti questi importanti ritrovamenti, erano un tempo molto ricche.
Tra i vari reperti vi è anche una serie di pietre, ne sono state contate 49, utilizzate come pedine per un antico gioco che potrebbe essere il precursore degli scacchi. Ora gli archeologi si stanno concentrando sulla costruzione di un museo che possa contenere i reperti ritrovati.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...