martedì 3 settembre 2013

Perle dal cielo

Le perline di ferro ritrovate in Egitto
(Foto: Gianluca Miniaci, Petrie Museum of
Egyptian Archaeology)
Dopo circa cento anni dal loro ritrovamento, uno studio confermerebbe che il ferro utilizzato per produrre alcune perline egizie sia di origine celeste. Le perline risalgono a 5000 anni fa e la materia prima potrebbe essere stata tratta da un meteorite.
Le nove perline esaminate, che formavano, con altri minerali preziosi quali oro e corniola, una collana, furono ritrovate in una tomba di un antico cimitero nel nord dell'Egitto nel 1911. Le prime analisi rivelarono la presenza di nichel e gli scienziati dell'epoca ipotizzarono un'origine meteorica. La questione si riaprì negli anni '80. Venne nuovamente analizzato un frammento di perle per studiarne la composizione chimica, ma il nichel rinvenuto aveva una concentrazione troppo bassa per affermare con certezza che fosse di origine meteorica.
Adesso le perle sono state nuovamente analizzate da Thilo Rehren, che insegna al campus dell'Istituto di Archeologia dello University College London in Qatar. Il professor Rehren ha rilevato che l'origine meteorica risiederebbe nel livello riscontrato di germanio, un elemento chimico che non è riscontrato a livelli elevati nel ferro prodotto dall'uomo.
Dunque le misteriose perline sarebbero i più antichi manufatti mai scoperti ricavati dal ferro meteorico, oltre ad essere l'esempio più antico di lavorazione del metallo. Sono state create arrotolando un foglio di metallo molto sottile in un tubo. Il ferro, duro ma fragile, ha bisogno di un raffreddamento lento perché non produca crepe. Una volta riscaldate le perle erano modellate martellandole.
Posta un commento

Egitto, trovate statue di Sekhmet

Il deposito in cui sono stati rinvenuti i frammenti delle statue di Sekhmet (Foto: english.ahram.org.eg) Un gruppo di 27 frammenti pert...