domenica 1 settembre 2013

Un giardino privato per Adriano

Veduta di Villa Adriana a Tivoli
Adriano aveva, nella sua splendida villa a Tivoli, un giardino segreto che si trovava nell'area più panoramica e sconosciuta, sulla cresta del banco tufaceo. Qui, quest'estate, sono riemersi cinque edifici monumentali di sorprendente bellezza architettonica, decorati con statue colossali progettate dallo stesso Adriano.
Gli edifici sono emersi in una parte dimenticata della villa, considerata per secoli priva di interessi. La scoperta è frutto di una lunga e complessa campagna di scavi condotta dall'Università La Sapienza con la responsabilità scientifica di Patrizio Pensabene, in stretta collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Archeologici del Lazio e la direttrice di Villa Adriana Benedetta Adembri.
Le strutture ritrovate non sono mai state documentate prima, nemmeno dagli studiosi antichi come Piranesi. L'unico monumento visibile era un edificio rotondo interpretato, all'epoca, come un mausoleo di epoca repubblicana e rivelatosi, invece, di età adrianea, un sorprendente esempio - pensano gli studiosi - di padiglione-museo le cui bellezze erano all'interno, piuttosto che all'esterno. Gli studiosi hanno ritrovato frammenti della decorazione dorica del padiglione, che fanno pensare ad un colonnato. Il padiglione doveva contenere anche statue ed opere d'arte.
Posta un commento

La tempesta Ophelia fa scoprire un antico scheletro

I resti scoperti su una spiaggia irlandese (Foto: Jim Campbell) Resti scheletrici che si ritiene risalgano all' Età del Ferro sono...