domenica 19 ottobre 2014

Un tesoro vichingo ritrovato in Scozia

Uno degli oggetti facenti parte del tesoro vichingo
(Foto: Churchofscotland.org.uk)
Quello che si ritiene essere il più grande tesoro vichingo ritrovato al giorno d'oggi è stato scoperto sul terreno di proprietà della Chiesa in Scozia. L'autore del ritrovamento è un ricercatore dilettante munito di metal detector, Derek McLennan. Alcuni dei reperti facenti parte del tesoro sono un unicum e sono ora sotto custodia.
La croce facente parte del tesoro vichingo
(Foto: Churchofscotland.org.uk)
Tra gli oggetti spicca una croce cristiana del IX o X secolo, in argento massiccio smaltato con decorazioni che gli esperti ritengono piuttosto insolite. Con la croce vi sono decine di anelli da braccio in argento e lingotti, alcuni dei quali di 60 centimetri, una pentola d'argento di età carolingia con il suo coperchio.
Gli archeologi ritengono si tratti del frutto di una razzia vichinga. Al momento gli oggetti sono ancora sottoposti ad esami per confermarne la datazione e l'uso.
La pentola ritrovata in Scozia
(Foto: Churchofscotland.org.uk)

Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...