lunedì 24 novembre 2014

Un cimitero sulla Via della Seta

La necropoli di Kucha, in Cina
(Foto: Chinese Cultural Relics)

Lungo la Via della Seta è stato scoperto un cimitero di 1700 anni fa. La necropoli si trova nella città di Kucha, nel nordovest della Cina. Finora sono state scavate dieci tombe, sette delle quali hanno una struttura piuttosto importante.
Una delle sepolture scavate, quella chiamata "M3", conteneva sculture di diverse creature mitiche, quattro delle quali rappresenterebbero le stagioni: la Tigre Bianca, l'Uccello Vermiglio, la Tartaruga Nera e il Drago Azzurro. Questa sepoltura è costituita da un tumulo con una rampa, un cancello chiuso che dà accesso alla camera sepolcrale.
Il ritrovamento della necropoli è datato al 2007. Qui ha scavato l'Istituto Xinjiang delle Reliquie Culturali e dell'Archeologia. Non si sa chi siano coloro che sono ospitati nell'antica necropoli. Le tombe sono state derubate in passato e non è stata ancora scoperta traccia di scrittura ad indicare nomi o posizione sociale dei defunti. Analizzando i resti scheletrici, i ricercatori hanno scoperto che le tombe sono state riutilizzate più volte, nel corso dei secoli. Alcune delle sepolture contengono fino a dieci resti umani.
Quando è stata costruita questa importante necropoli, Kucha era un centro di vitale importanza per il controllo delle frontiere occidentali della Cina.
Posta un commento

Emergono altri frammenti del colosso di Psammetico I

Parte posteriore del pilastro del faraone Psammetico I (Foto: Ministero delle antichità) La missione archeologica egiziano-tedesca ha ...