mercoledì 17 dicembre 2014

Scoperta un'antica casa colonica in Israele

Veduta aerea della casa colonica scoperta in Israele
(Foto: Skyview Company/Israel Antiquities Authority)
Una casa colonica imponente, risalente a 2800 anni fa, con ben 23 camere, è stata recentemente scoperta negli scavi che la Israel Antiquities Authority sta conducendo a Rosh Ha-'Ayin.
Questa casa colonica è molto ben conservata ed è stata costruita nell'VIII secolo a.C., ai tempi della conquista assira. Le case coloniche di questo periodo costituivano dei piccoli insediamenti i cui abitanti partecipavano alla lavorazione dei prodotti agricoli. I molti torchi scoperti in prossimità dell'insediamento indicano che l'industria del vino era il ramo più importante dell'economia di questa regione.
L'edificio venne utilizzato durante tutto il periodo persiano (VI secolo a.C.) e nel periodo ellenistico. La prova della presenza greca in questo edificio è stata trovata ad un piano di questo edificio. Si tratta di una rara moneta d'argento che reca il nome di Alessandro Magno accompagnata dall'immagine del dio Zeus e, sul rovescio, dalla testa di Eracle. Durante il periodo ottomano venne ricavato, nella struttura, un forno per la produzione della calce, che utilizzò in parte alcune strutture della casa colonica per quel che riguarda le materie prime.
La moneta ellenica ritrovata nella casa colonica con il volto di Eracle sul rovescio
(Foto: Robert Kool/Israel Antiquities Authority)

Posta un commento

Lechaion, capolavoro dell'ingegneristica romana

Fondamenta di una struttura dell'antico porto di Lechaion (Foto: Vassilis Tsiairis/Lechaion harbour project) Gli scavi archeologici...