giovedì 25 giugno 2015

Bulgaria, selce calcolitica

Strumenti in selce da Kamenovo (Foto: Top Novini Razgrad)
Un'enorme officina di utensili in selce del Tardo Calcolitico (circa 4200-4500 anni fa) è stata scoperta dagli archeologi bulgari negli scavi di un tumulo nel nordest della Bulgaria, a Kamenovo.
Gli scavi a Kamenovo si sono svolti nei mesi di maggio e giugno di quest'anno, condotti dalla Professoressa Yavor Boyadzhiev, dell'Istituto Nazionale e Museo di Archeologia dell'Accademia bulgara delle scienze. Gli scavi hanno interessato una superficie di 70 metri quadrati di un sito risalente al Tardo Calcolitico. Lo strato archeologico, profondo in media 0,60 metri, consiste in un sedimento nero mescolato con frammenti di vasi in ceramica e una quantità enorme di selce, tra i quali i nuclei da cui le antiche popolazioni ricavavano strumenti e utensili.
Gli archeologi hanno anche scoperto un terreno argilloso dove si trovava il laboratorio per la produzione degli strumenti in selce. Quest'ultima veniva estratta dalle cave vicino le città di Ravno e Topchii. Gli archeologi pensano che la lavorazione della selce nel sito di Kamenovo sia iniziata durante i primi anni del Calcolitico, stando a quanto è emerso dallo scavo di un tumulo del 4800 a.C.. Molti utensili in selce trovati negli insediamenti preistorici bulgari provengono proprio da Kamenovo.
Oltre alla selcem, a Kamenovo sono emerse figurine zoomorfe e antropomorfe, pesi da telaio, manufatti per il culto, aghi in osso e piccoli frammenti di intonaco.
La trincea di scavo da cui è stato estratto il materiale risalente al Calcolitico (Foto: Top Novini Razgrad)

Posta un commento

Russia, mummia medioevale e lastre di rame

La sepoltura dell'uomo di Zeleny Yar (Foto: Alexander Gusev) Una mummia perfettamente conservata di un adulto , ricoperto di lastre...