domenica 13 dicembre 2015

Un museo subacqueo per Alessandria d'Egitto

Particolare del progetto della struttura subacquea che dovrà essere
costruita ad Alessandria d'Egitto (Rougerie/UNESCO)
Invece di rimuovere i manufatti dal fondo del mare di Alessandria d'Egitto per esporli a vantaggio dei turisti, sarà fatto viceversa. Le autorità stanno pensando ad un museo subacqueo che possa portare i visitatori a diretto contatto con le antiche testimonianze della città.
Il museo, composto di più livelli, è stato progettato dall'architetto francese Jacques Rougerie e si spera possa essere presto iniziato. Si compone di un tunnel in fibra di vetro che metterà in comunicazione diverse gallerie che si snoderanno nelle aree immediatamente a ridosso della costa, dove i visitatori potranno ammirare le rovine in un contesto insolito. Saranno ben quattro gli edifici subacquei che ospiteranno le rovine.
Molti dei tesori di Alessandria d'Egitto sono stati sommersi dalle acque in seguito a numerosi terremoti succedutisi nel Medioevo. L'ambizioso progetto di musealizzazione ha in parte lo scopo di proteggere le rovine, obiettivi ambiti dai ladri. I visitatori potranno ammirare la sommersa isola di Pharos, una delle sette meraviglie del mondo antico, con la sua struttura di guida della navigazione antica; ci sarà anche il Palazzo di Cleopatra, del quale sono sopravvissuti ben 60 pezzi tra i quali una sfinge.
Posta un commento

Russia, mummia medioevale e lastre di rame

La sepoltura dell'uomo di Zeleny Yar (Foto: Alexander Gusev) Una mummia perfettamente conservata di un adulto , ricoperto di lastre...