domenica 10 aprile 2016

Pomerania, trovato un santuario preistorico

L'area del santuario sciamanico in Pomerania durante lo scavo
(Foto: T. Galinski)
Circa 9000 anni fa, nei pressi dell'attuale lago Swidwie, in Pomerania, gli sciamani eseguivano misteriosi riti. Gli archeologi hanno scoperto tracce di questi antichi rituali.
Il sito ha cominciato ad essere studiato nel 2012, quando si credeva fosse un insediamento di cacciatori di 9000 anni fa. Il ritrovamento di ulteriori reperti hanno reso la scoperta più intrigante. E' stata, infatti, scavato un edificio trapezoidale costruito con pali, circondato da un arco di pietre poste a distanza uguale l'una dall'altra. Da questo luogo, nelle giornate limpide, si potevano osservare le stelle.
Tutti gli indizi portano a credere che questo luogo fosse, un tempo, un santuario. Nel tempo sono, infatti, emersi un incensiere di legno utilizzato per la purificazione rituale dei luoghi, un fascio di pezzi di legno, corteccia, piante e ossa di animali che è, forse, l'offerta di uno sciamano. Sono state anche individuate delle pietre di grandi dimensioni appartenenti al santuario: sienite, diorite, granito, quarzite, arenaria e del raro marmo rosso di Pomerania. A sorpresa è stata scoperta anche dell'ambra nera e della roccia vulcanica. Tutte le pietre mostrano segni di lavorazione.
Sparsi all'interno dell'area del santuario sono stati trovati numerosi oggetti in legno, corno e pietra le cui funzioni erano indubbiamente legate a rituali religiosi.
Posta un commento

Un antico torchio per l'uva nel deserto del Negev

Il torchio di Ramat Negev (Foto: D. Dagan, Israel Antiquities Authority) Nella regione del Negev , in Israele , è stato scoperto un gr...