martedì 23 agosto 2016

Mongolia, trovata la sepoltura di Gengis Khan?

Particolare della sepoltura trovata in Mongolia
(Foto: undergroundscience.net)
Dei lavoratori impiegati nella costruzione di una strada nei pressi del fiume Onon nella provincia mongola di Khentii, hanno scoperto una fossa comune contenente i resti di molte decine di esseri umani che si trovavano in una grande struttura di pietra rudimentale. Esperti forensi ed archeologi, chiamati immediatamente, hanno ipotizzato che possa trattarsi di una sepoltura reale del XIII secolo e non negano la possibilità che qui sia sepolto Gengis Khan.
Gli scienziati dell'Università di Pechino hanno concluso che i numerosi scheletri seppelliti nella parte superiore della struttura erano, con tutta probabilità, degli schiavi che contribuirono a scavare il tumulo e che vennero in seguito uccisi per mantenere il segreto sulla costruzione. Sono stati trovati anche gli scheletri di dodici cavalli, sicuramente sacrificati per accompagnare il Gran Khan nella morte.
Il contenuto della tomba è stato trovato gravemente deteriorato, probabilmente perché il sito è stato sotto il letto del fiume almeno fino a quando l'Onon non ha cambiato corso nel XVIII secolo. Al momento sono stati individuati i resti di un maschio di statura elevata e sedici scheletri femminili tra centinaia di manufatti in oro e argento e migliaia di monete. Probabilmente le donne erano le mogli e le concubine del capo qui sepolto, uccise per accompagnare il signore della guerra nel suo ultimo viaggio.
Il tumulo in cui sarebbe seppellito Gengis Khan
(Foto: undergroundscience.net)
La gran quantità di oggetti preziosi, il numero di animali e di persone sacrificate hanno indotto gli archeologi a considerare che il sito potrebbe essere stata la sepoltura di un signore della guerra mongolo. Dopo una serie di analisi, i ricercatori sono stati in grado di appurare che lo scheletro del titolare della tomba apparteneva ad un uomo di età compresa tra i 60 ed i 75 anni, che morì tra il 1215 ed il 1235 d.C.. Sia l'età che la data, il luogo e l'opulenza del sito confermano che la tomba appartiene a Gengis Khan.
L'importanza storica inconfutabile di Gengis Khan rende questa nuova scoperta una delle più importanti della storia dell'archeologia. Nato con il nome di Temujin (che significa "di ferro"), è stato il fondatore e il Gran Khan (imperatore) dell'impero mongolo. E' conosciuto per aver riunito le tribù in guerra della Mongolia e per aver lanciato alcune campagne militari in Cina, Asia Centrale, Medio Oriente ed anche Europa Orientale.
La sua eredità ha preso molte forme oltre alla conquista e si può trovare in giro ancor oggi, contribuendo a fare di Gengis Khan uno degli uomini più influenti nella storia umana. Mise in collegamento l'Oriente con l'Occidente attraverso la via della Seta, una via commerciale che sarebbe stata, per secoli, la rete principale del commercio e della cultura in Eurasia.

Fonte:
undergroundscience,.net
Posta un commento

I misteri di Bryn Celli Ddu, Galles

Bryn Celli Ddu, la tomba neolitica sull'isola di Anglesey (Foto: Alamy Stock) Gli archeologi hanno scoperto, sull' isola di Ang...