venerdì 3 novembre 2017

La Spezia, riemergono domus roane del I secolo a.C.

Il mosaico dell'atrio della domus meridionale di Luni in corso di scavo
(Foto: lanazione.it)
Due domus romane costruite nel I secolo a.C. sono venute alla luce a Luni, in provincia de La Spezia, nel corso di una campagna di scavi diretta da Simonetta Menchelli, docente di Topografia antica e Archeologia subacquea dell'Università di Pisa.
Le ricerche rientrano nel "Progetto Luni, la città della Luna", che ha intenzione di ricostruire i paesaggi urbani e territoriali della città, colonia romana nel 177 a.C., anno della sua fondazione, e ancora attiva, dal punto di vista strategico ed economico, ancora nell'Alto Medioevo.
"La domus meridionale aveva le pareti affrescate, come documentano numerosi frammenti di intonaco rosso e alcuni ambienti pavimentali con mosaici geometrici e vegetali a tralci di vite - spiega Simonetta Menchelli - quella settentrionale ha subito profonde ristrutturazioni nel IV e V secolo, la costruzione poi di una grande vasca evidenzia, con tutta probabilità, che nella casa venne installata una fullonica, cioè un impianto per la lavorazione lavaggio dei tessuti. Entrambi gli edifici sino a quando non furono abbandonati, fra il VII e l'inizio dell'VIII secolo d.C., furono al centro di numerosi scambi e ricevettero merci di importazioni mediterranea come vasellame e vino, olio e salse di pesce da varie regioni italiche, dalla Gallia, dalla Penisola iberica, dall'Africa settentrionale, dall'Asia minore, dalla Siria e dalla Palestina".

Fonte:
lanazione.it
Posta un commento

Mummia di bambino creduta mummia di falco

La mummia creduta di falco appartenente, invece, ad un feto affetto da anencefalia (Foto: University of Western Ontario) I resti mummif...