lunedì 2 aprile 2018

Gran Bretagna, Hatshepsut celata...

Il bassorilievo rinvenuto a Swansea e raffigurante Hatshepsut
(Foto: Swansea University)
In Gran Bretagna, a Swansea, un'opera egiziana che da lungo tempo era stata quasi dimenticata in deposito, è stata identificata come una rara rappresentazione di uno dei pochi faraoni donna dell'antico Egitto. La scultura è stata scoperta da un docente del Centro Egizio dell'Università di Swansea e raffigura Hatshepsut, una delle cinque donne faraone che governarono l'Egitto.
L'oggetto faceva parte della collezione di Sir Henry Wellcome e si trovava a Swansea dal 1971. Il Dottor Ken Griffin, autore della scoperta, stava selezionando degli oggetti per sottoporli a trattamenti e ha notato una foto in bianco e nero di un bassorilievo che gli è sembrata subito molto interessante. Il lato anteriore del bassorilievo reca la testa di una figura di cui non è visibile il volto, con quanto sembra essere una sorta di ventaglio. Tracce di geroglifici e l'immagine dell'ureo sulla fronte della figura hanno permesso di identificarla come un faraone.
Il Dottor Griffin ha inviato i risultati del suo studio alla missione archeologica polacca in Egitto, che sta procedendo ad uno scavo nei pressi del tempio di Hatshepsut a Deir el-Bahri dal 1961. Egli spera che gli archeologi siano in grado di individuare il punto esatto da cui proviene il bassorilievo.

Fonte:
bbc.com
Posta un commento

Basilicata, le antiche olive bianche

La leucocarpa o oliva bianca (Foto: improntaunika.it) Il ritrovamento per la prima volta in Basilicata di due piante di Leucocarpa , un...