venerdì 11 maggio 2018

Egitto, scoperta la tomba di un importante generale

Egitto, bassorilievi dalla tomba di Iwrkhy
(Foto:
english.ahram.org.eg)
Ola el-Aguizy, professore di egittologia all'Università del Cairo, ha annunciato la scoperta di un'importante tomba appartenente al generale Iwrkhy, vissuto all'epoca di Ramses II. La sepoltura è stata scoperta a Saqqara, nella necropoli del Nuovo Regno che si trova a sud della strada del faraone Unas.
Il sito deve essere ancora completamente scavato, ma ha già fornito una grande quantità di materiale che testimonia l'alto status del suo proprietario e della sua famiglia. Il nome di Iwrkhy è inciso nella sepoltura insieme a quello di suo figlio Yuppa e al nipote Hatiay, il quale ultimo occupa una posizione significativa nelle iscrizioni sui muri.
L'entrata della sepoltura di Iwrkhy
(Foto: english.aharam.org.eg)
Iwrkhy iniziò la sua carriera militare sotto il faraone Sethi I e raggiunse i vertici della carriera durante il regno di Ramses II. La sua sepoltura, in linea con quelle contemporanee trovate in zona, comprende un cortile, una sala, delle statue, dei magazzini e delle cappelle che devono essere ancora scavate. Gli archeologi ritengono che il generale sia arrivato in Egitto come straniero, vi si sia stabilito e abbia trovato fortuna nelle cariche di corte del Nuovo Regno. Molte delle scene rinvenute sulle pareti della tomba e sui blocchi trovati sepolti nella sabbia riguardano la sua carriera militare. Un'immagine rappresenta delle barche ormeggiate che scaricano contenitori di vino proveniente da Canaan.
Un bassorilievo isolato, probabilmente staccatosi dal muro settentrionale, mostra una scena eccezionale di un'unità di fanteria e aurighi che attraversano un corso d'acqua con coccodrilli. Stui preliminari sulla scena hanno stabilito che le mure fortificate che compaiono sulla scena rappresentano i confini orientali dell'Egitto. La scena ha un solo parallelo, presente sulla parete nord esterna della corte ipostila del tempio di Karnak a Tebe, dove compare Sethi I che torna da una campagna vittoriosa contro i beduini Shasu ed entra in Egitto dallo stesso corso d'acqua con coccodrilli raffigurato nella tomba di Iwrkhy.
Resti delle mura fortificate raffigurate nella sepoltura di Iwrkhy sono stati recentemente scoperti dall'archeologo Mohamed Abdel Maksoud in un sito consociuto come Tell Heboua I e II sul ramo pelusiano del Nilo, nella parte orientale di Qantara.

Fonte:
english.ahram.org.eg
Posta un commento

Iraq, scoperta un'antica città perduta

Mardaman, una delle tavolette scoperte dall'Università di Tubinga (Foto: Peter Pfalzner, Università di Tubinga) La traduzione di al...