venerdì 8 giugno 2018

Israele, trovata una piccola scultura. Forse un re biblico?

Israele, ritratto in legno di uno sconosciuto sovrano di 2800 anni fa
(Foto: Gabi Laron)
Una scultura di piccole dimensioni e finemente intagliata nel legno potrebbe essere il ritratto di un re biblico di 2800 anni fa. La scoperta è stata fatta nell'antica città di Abel Beth Maacah, nel nord di Israele. La scultura è stata scoperta lo scorso anno in un grande edificio posto nel punto più alto della città antica. Vi è rappresentato un uomo dai lunghi capelli neri e con barba, che indossa una fascia gialla e nera. Ha occhi scuri ed un'espressione seria sul volto.
La testa, intagliata nella faience, è alta dai 5,1 ai 5,6 centimetri ed era parte di una piccola statua oggi perduta, dell'altezza stimata di 20-25 centimetri. La qualità della scultura ed il fatto di essere stata trovata in un edificio amministrativo nel cuore dell'antica città, ha portato gli archeologi a pensare che possa essere il ritratto di un re. La datazione al radiocarbonio del materiale organico trovato nell'edificio e della scultura stessa hanno restituito una datazione che va dal 900 all'800 a.C.. All'epoca il controllo sulla città di confine di Abel Beth Maacah cambiava in continuazione, per cui gli archeologi hanno ipotizzato che possa trattarsi o di Ahab, re d'Israele, o di Hazael, re di Aram-Damasco o di Ethbaal, re di Tiro. Ma, in realtà, i candidati sono molti di più.
Lo scavo del grande edificio nel quale è stata trovata la scultura continueranno per tutta quest'estate. Sono effettuati congiuntamente tra l'Azusa Pacific University e l'Università Ebraica di Gerusalemme. Attualmente la scultura lignea è in mostra presso il Museo di Israele a Gerusalemme.

Fonte:
livescience.com
Posta un commento

Israele, il nome di Pilato

Israele, l'anello con il nome di Pilato (Foto: repubblica.it) Il nome di Ponzio Pilato , l'ufficiale romano che ordinò l'uc...