sabato 11 agosto 2018

Turchia, rinvenute statue a Magnesia

Turchia, alcune delle statue rinvenute nello scavo della città di Magnesia
(Foto: AA)
Statue risalenti a circa duemila anni fa sono state scoperte tra le antiche rovine della città greca di Magnesia, nel distretto di Germencik, in Turchia. La Professoressa Orhan Bingol, che supervisiona gli scavi del sito sin dal 1984, ha affermato che si tratta delle statue di quattro donne e di un uomo, rinvenute tra le rovine di un tempio dedicato ad Artemide.
Le statue sono in buono stato di conservazione e sono state rinvenute a testa in giù. Sono, in totale, circa 50 le statue rinvenute tra le rovine della città di Magnesia. I primi scavi sul posto sono stati condotti tra il 1891 ed il 1893 da un team archeologico tedesco, che scavò il teatro, il tempio di Artemide, l'Agorà, il tempio di Zeus e il Pritaneo. Dopo un intervallo di quasi 100 anni, nel 1984, gli scavi sono stati ripresi dalla Professoressa Bingol.

Fonte:
dailysabah.com

Nessun commento:

Tracce di monete bizantine sulla Sindone

Le microparticelle aspirate dalla Sindone di Torino, composte da una lega di oro e di argento con residui di rame (elettro bizantino) (Fot...