lunedì 10 settembre 2018

Abbazia di Bath, riemerge l'antica pavimentazione a piastrelle

Il pavimento medioevale scoperto sotto l'Abbazia di
Bath (Foto: somersetlive.co.uk)
Gli archeologi inglesi hanno fatto una straordinaria scoperta, un pavimento piastrellato risalente al XIII secolo al di sotto dell'Abbazia di Bath. Le piastrelle, vivacemente colorate, sono state scoperte a circa due metri al di sotto dell'attuale livello pavimentale dell'abbazia e sono stati nascosti per 500 anni. Questo ritrovamento potrebbe offrire uno sguardo reale su come doveva apparire il pavimento della grande cattedrale normanna che, un tempo, sorgeva sul sito.
L'importante ritrovamento è dovuto ai lavori di ristrutturazione iniziati per installare un nuovo sistema di riscaldamento ecologico all'interno dell'abbazia. Un sistema che sfrutta le sorgenti termali non lontane come fonte di energia. Il direttore del progetto di scavo, Charles Curnock, ha affermato che si sapeva dell'esistenza di un pavimento al di sotto del livello dell'attuale edificio religioso, ma che i saggi effettuati in precedenza non avevano dato risultati significativi.
La pavimentazione appena trovata viene accuratamente mappata dagli archeologi per ricostruire in 3D gli scavi effettuati all'interno dell'abbazia. Le piastrelle saranno conservate in situ, ricoperte da una membrana protettiva e da uno strato di sabbia inerte prima che vengano ripristinati i livelli pavimentali superiori.

Fonte:
somersetlive.co.uk

Nessun commento:

Tracce di monete bizantine sulla Sindone

Le microparticelle aspirate dalla Sindone di Torino, composte da una lega di oro e di argento con residui di rame (elettro bizantino) (Fot...