venerdì 22 febbraio 2019

Egitto, scoperto lo scheletro di una giovane donna

Egitto, lo scheletro di una ragazza di 13 anni circa scoperto nei pressi
di una piramide di 4600 anni fa (Foto: Ministero Egiziano per le Antichità)
Lo scheletro di una giovane di circa 13 anni è stato scoperto nei pressi di una piramide di 4600 anni fa, in Egitto. I resti si trovano nei pressi della piramide di Meidum, parzialmente crollata. La ragazza è stata deposta in posizione accovacciata, all'interno di una sepoltura priva di corredo funebre.
L'età della giovane donna è stata calcolata dagli archeologi analizzando i resti ossei. Ancora non è chiaro in quale epoca sia stata sepolta, anche se la vicina piramide risale a 4600 anni fa. Nei pressi della sepoltura gli archeologi hanno trovato due teste animali, probabilmente tori, sepolti con tre piccoli vasi in ceramica, probabilmente offerte. Resti di mattoni sembrano far pensare ad un muro che circondava la piccola necropoli.
Inizialmente quella di Meidum era una vera e propria piramide a gradoni, le cui pareti, in seguito, vennero trasformate in superfici lisce. Il motivo per il quale venne trasformata da piramide con superfici a gradoni in piramide con superfici lisce non è ancora ben chiaro. Gli archeologi ritengono che almeno una parte della costruzione sia del periodo di Snefru (2575-2551 a.C.). Prima di Snefru l'Egitto fu governato dal faraone Huni (2599-2575 a.C.).
Snefru ha costruito diverse piramidi in Egitto, tra le quali due piramidi a Dahshur ed altre piramidi a gradoni. Non è ancora ben chiaro il motivo per il quale abbia costruito tante piramidi, anche se si ritiene che queste costruzioni siano da intendersi come tentativi per arrivare alla edificazione di una vera e propria piramide. Successore di Snefru fu il figlio Khufu (2551-2528 a.C.), che avrebbe costruito la Grande Piramide di Giza.

Fonte:
livescience.com

Nessun commento:

Tracce di monete bizantine sulla Sindone

Le microparticelle aspirate dalla Sindone di Torino, composte da una lega di oro e di argento con residui di rame (elettro bizantino) (Fot...