sabato 24 agosto 2019

Cipro, emergono elementi di un passato lontano

Cipro, gli elementi di focolare appena scoperti a Paphos
(Foto: cyprus-mail.com)
Gli archeologi che stanno lavorando ad un sito in cui sono stati rilevati diversi periodi storici, Prastio Mesorotsos, a Paphos, hanno scoperto un focolare in gesso ben conservato e un pavimento anch'esso in gesso, pertinenti una casa del 2500-2300 a.C.
Gli scavi nel sito posto nella vallata del Dhiarizos sono stati condotti tra il luglio e l'agosto di quest'anno, sotto la direzione del Dottor Andrew McCarthy, della School of History, Classics and Archaeology dell'Università di Edimburgo. Il sito si trova intorno ad un affioramento roccioso che è tra le caratteristiche topografiche più importanti della valle, tra le pianure e gli altopiani e tra la parte occidentale di Cipro e il resto dell'isola. La vicinanza di questo sito alle abbondanti risorse naturali hanno portato ad una longeva popolazione del sito.
Sono state studiate, in questa ultima stagione di scavi, quattro aree del sito che hanno mostrato tracce di resti preistorici risalenti al Neolitico e all'Età del Bronzo Medio e Inferiore. Lo spazio era coperto da materiale del tetto dell'edificio crollato, il che sta ad indicare che i depositi interni dell'edificio sono rimasti per lo più indisturbati dopo il crollo della struttura.
La posizione delle pareti dell'edificio non è ancora ben chiara. Probabilmente si trattava di una struttura ellittica o pseudo-rettangolare. Qui approdarono per primi dei gruppi umani provenienti dall'Anatolia che svilupparono, in seguito, un sistema culturale distinto e identificabile. Gli abitanti continuarono a vivere nelle strutture circolari per diverse fasi architettoniche e non sembrano aver mutato di molto il loro stile di vita tra il Tardo Calcolitico ed il periodo cipriota.
Nel 2019 gli archeologi hanno scoperto i resti di una struttura domestica circolare, con un focolare a fossa, risalente, con tutta probabilità, al periodo di transizione. Il definitivo cambiamento di stile di vita e architettonico al periodo Cipriota Medio portò alla costruzione di una serie di massicce terrazze, uno stile architettonico rettilineo e nuovi elementi che andarono ad influenzare la produzione artistica.
Contemporaneamente la società locale andò sempre più stratificandosi e l'architettura si raffinò sempre più. Il sito venne abbandonato verso la fine del periodo Cipriota Medio.

Nessun commento:

Tracce di monete bizantine sulla Sindone

Le microparticelle aspirate dalla Sindone di Torino, composte da una lega di oro e di argento con residui di rame (elettro bizantino) (Fot...