lunedì 14 novembre 2011

La sconosciuta domus di Palazzo Ricca a Napoli

Parte della domus di Palazzo Ricca
Palazzo Ricca, sede dell'Archivio del Banco di Napoli, si affaccia su via dei Tribunali, antico decumano della città di Neapolis. Nei suoi sotterranei vi è un segreto che non molti conoscono: i resti di una domus romana di I secolo d.C. che, anticamente, sorgeva non lontana dal circuito murario di età greca e dalla necropoli di Castel Capuano.
Grazie all'impegno dei volontari del Gruppo Archeologico Napoletano, sarà possibile visitare, con una guida, questo importante pezzo di storia partenopea. Il progetto che prevede queste visite guidate è stato denominato Domus Accessibile. Dell'antica abitazione sopravvivono un pavimento con mosaico bianco e nero, i resti di una decorazione in IV stile e i resti di una struttura porticata e di un edificio termale.
I volontari del Gruppo Archeologico Napoletano, inoltre, hanno contattato la Federazione Regionale Sordi per permettere anche ai diversamente abili di "ascoltare" l'incredibile storia di questa città e della sua domus. All'interno di Palazzo Ricca sono stati, poi, allestiti cinque laboratori didattici per gli alunni di ogni ordine e grado, anche con problemi di udito e di vista.
Giorni di visita della domus: 15, 22 e 29 novembre; 5, 12, 16, 19, 22, 28 e 30 dicembre
Non si paga il biglietto di entrata
Per informazioni, rivolgersi al Gruppo Archeologico Napoletano, tel. 338.8404543, dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 o dalle ore 15.00 alle ore 17.00. Si può anche inviare una mail all'indirizzo: info@ganapoletano.it

Nessun commento:

Guatemala, scoperta una bottega di ceramiche maya

Guatemala, uno degli stampi trovati nella bottega appena rinvenuta ad Aragòn (Foto: Brent Woodfill) Gli archeologi che stanno lavorando...