mercoledì 22 agosto 2012

Una nave bizantina nell'Atlantide Russa

L'imbarcazione bizantina nelle profondità delle acque
di Taman Bay, in Russia
Un'antica nave mercantile è stata scoperta nella Taman Bay, presso la località russa di Sochi, sul Mar Nero. Circa 13 secoli fa, l'imbarcazione aveva lasciato il porto di Bisanzio per poi affondare al largo di Phanagoria, la più grande colonia greca della penisola di Taman, nonché il più grande centro economico e culturale del Mediterraneo.
Gli archeologi russi stanno cercando di fare luce sulle cause del naufragio dell'imbarcazione. Non è ancora chiaro come mai ci fosse una sola ancora a bordo e che fine abbia fatto il carico. Non si sa quale fosse il nome della nave.
Phanagoria era, nel V secolo d.C., un centro importantissimo dell'impero bizantino e tale rimase per molti secoli. In seguito divenne il capoluogo della Bulgaria e, di conseguenza, una delle più grandi città dell'impero Kazaro. Attualmente un terzo dell'antica città si trova sotto le acque del mare, il che ha fatto chiamare questo luogo l'Atlantide russa. Vladimir Kuznetsov, capo della spedizione archeologica, sostiene che bisogna continuare ad indagare sotto la superficie marina per cercare i reperti dell'antica imbarcazione naufragata.
La città di Phanagoria ha iniziato ad essere esplorata nel XVIII secolo, quando era parte integrante dell'allora Impero Russo. La fase più produttiva è, tuttavia, iniziata alcuni anni fa.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...