mercoledì 7 novembre 2012

Un sigillo vescovile sull'isola di Man

 Il sigillo ritrovato nell'isola di Man
Un sigillo appartenuto ad un vescovo e risalente al XIV secolo è stato scoperto per mezzo di un metal detector e sarà presto mostrato nel Manx Museum, sull'isola di Man.
Il sigillo è di circa tre centimetri di lunghezza, in argento, e mostra due figure sedute rivolte entrambe verso l'esterno ed una terza figura inginocchiata.
Attorno al bordo vi è una scritta in latino che recita "lasciate che le preghiere a Dio di Germano e Patrizio ci aiutino". A scoprirlo è stato il Signor Andy Falconer in un campo nel nord dell'isola, che stava esplorando insieme al suo amico Rob Farrer.
L'isola di Man contiene molti manufatti di epoca vichinga e questa scoperta è per questo particolarmente preziosa. Infatti la maggior parte delle informazioni sul periodo a cui risale il sigillo provengono da manoscritti, piuttosto che da oggetti.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...