domenica 20 luglio 2014

Rara moneta ritrovata a Betsaida

Particolare della moneta romana trovata a Betsaida
(Foto: Hanan Shafir, Scavi di Betsaida)
Durante gli scavi condotti dall'Università del Nebraska nella perduta città biblica di Betsaida, è stata scoperta una moneta estremamente rara. Si tratta di una moneta celebrativa della Giudea Capta, coniata dall'imperatore romano Domiziano tra l'81 e il 96 d.C. per la conquista della Giudea e la distruzione di Gerusalemme del 70 d.C., portata a termine da suo padre Vespasiano e da suo fratello Tito. Sono circa 48 le varianti di questa moneta trovate in altri siti biblici.
Il ritrovamento di questa moneta è indice della grande importanza rivestita, per i Romani, dalla conquista definitiva della Giudea e della Galilea. Con la moneta sono stati trovati anche una lampada ad olio di epoca ellenistica con una raffigurazione di un uomo barbuto - probabilmente Dioniso oppure un Sileno, figure notturne della mitologia greco-romana, ed un sigillo cilindrico babilonese.
Il sito della città di Betsaida venne scoperto nel 1987. La città, fondata nel X secolo a.C.; in essa avevano dimora anche alcuni apostoli di Gesù, come Pietro, Andrea e Filippo. La città venne abbandonata in seguito ad un disastro geologico nel IV secolo d.C.
Posta un commento

Sicilia, nuove scoperte nella villa di Realmonte

Gli archeologi sul sito dell'antica villa di Realmonte, in Sicilia (Foto: USF) Gli archeologi hanno scoperto nuovi reperti di un...