martedì 9 dicembre 2014

Il sarcofago del cantante sconosciuto

Il sarcofago ritrovato dalla missione spagnolo-egiziana
(Foto: Ahram Online)
Durante i lavori di restauro della tomba di Amenhotep Huy, a Qurnet Marei, sulla riva occidentale di Luxor, una missione archeologica franco-egiziana si è imbattuta in quello che si pensa sia il sarcofago di un cantante di Amon.
Il reperto è molto ben conservato e contiene ancora la mummia del defunto. Il nome di quest'ultimo non è ancora stato decifrato ma il sarcofago è stato datato al Terzo Periodo Intermedio (100-900 a.C.). Abdel Hakim Karrar, direttore generale delle antichità egiziane, spiega che il sarcofago è stato scolpito nel legno e ricoperto di intonaco decorato con scene raffiguranti diverse antiche divinità egizie, come Toth, Anubi, Osiride, Iside e i quattro figli di Horus. Il testo in geroglifici che è stato rinvenuto sul sarcofago è attualmente allo studio degli archeologi, che sperano di poter ricavare maggiori informazioni sull'identità del defunto.
La mummia deposta all'interno del sarcofago è avvolta in un lenzuolo e reca una maschera sul volto. Sul petto è stata posta un collare di natura religiosa ed ha una parrucca con una corona di fiori sulla testa.
Posta un commento

Scavi in Israele identificano una città asmonea

Monete scoperte sul sito (Foto: Dipartimento della terra d'Israele, Herzog College) Monete , ceramiche e bagni rituali recentement...